La carezza dell’alba in una notte rischiarata

Non c’è miglior tempo per una visita alla Pinacoteca Züst di Rancate che lo scorrere delle prossime settimane agostane. L’invito è rivolto a tutti coloro che avranno qualche momento da spendere in Ticino, tra una passeggiata in montagna e un tramonto al lago, ma soprattutto ai più vicini, ai ticinesi stessi che non vorranno perdere un’occasione unica di vedere o rivedere con occhi nuovi la loro Pinacoteca.

Un concerto a tre voci

Turisti provenienti dall’Italia, dalla Svizzera o dalla Germania, in questa mostra alla Züst troveranno, infatti, un punto straordinario d’unità delle proprie culture, vista la silloge presentata di dipinti ticinesi, oreficeria tedesca e reperti archeologici italiani.

Scarica l’articolo in PDF

Leave a Reply

*