So contemporary

PER TE

“Perché le parole sono importanti” diceva un celebre Nanni Moretti in Palombella Rossa trent’anni fa. Nell’opera di Matteo Attruia – arista italiano, di Pordenone, classe 1973 – le parole sono praticamente tutto. Non è il primo, naturalmente, e la tradizione

/ No comments

PER TE

“Perché le parole sono importanti” diceva un celebre Nanni Moretti in Palombella Rossa trent’anni fa. Nell’opera di Matteo Attruia – arista italiano, di Pordenone, classe 1973 – le parole sono praticamente tutto. Non è il primo, naturalmente, e la tradizione

/ No comments

Rudolf Stingel alla Beyeler

La mostra dedicata dalla Fondazione Beyeler di Basilea a Rudolf Stingel, artista altoatesino residente a New York dal 1987, è un’antologica che permette (fino al 6 ottobre) di ripercorrerne la carriera, attraverso rimandi interni ed esterni all’opera, che rendono l’esposizione

/ No comments

Rudolf Stingel alla Beyeler

La mostra dedicata dalla Fondazione Beyeler di Basilea a Rudolf Stingel, artista altoatesino residente a New York dal 1987, è un’antologica che permette (fino al 6 ottobre) di ripercorrerne la carriera, attraverso rimandi interni ed esterni all’opera, che rendono l’esposizione

/ No comments

David Hockney al Museo Van Gogh

Per un pittore e per un ammiratore incondizionato di Van Gogh come l’inglese David Hockney (1937), poter allestire una propria personale al Van Gogh Museum di Amsterdam è certamente la realizzazione del sogno di una vita. E nessuno, del resto,

/ No comments

David Hockney al Museo Van Gogh

Per un pittore e per un ammiratore incondizionato di Van Gogh come l’inglese David Hockney (1937), poter allestire una propria personale al Van Gogh Museum di Amsterdam è certamente la realizzazione del sogno di una vita. E nessuno, del resto,

/ No comments

Emilio Isgrò: i 35 libri dei Promessi Sposi cancellati

[English below] «Cancellandola, mi sono accorto di come la scrittura manzoniana sia quanto di più potente e sorgivo abbia offerto la nostra letteratura dopo Dante. Giacché in Manzoni anche la cultura si fa natura». Al centro dell’esposizione è posta l’opera più imponente realizzata

/ No comments

Emilio Isgrò: i 35 libri dei Promessi Sposi cancellati

[English below] «Cancellandola, mi sono accorto di come la scrittura manzoniana sia quanto di più potente e sorgivo abbia offerto la nostra letteratura dopo Dante. Giacché in Manzoni anche la cultura si fa natura». Al centro dell’esposizione è posta l’opera più imponente realizzata

/ No comments


Emilio Isgrò, Quel che è scritto

[English below] L’opera di Emilio Isgrò conservata al Castello Gamba, Quel che è scritto (1991), appartiene a un ciclo di lavori eseguiti nei primi anni novanta, con i quali Isgrò reinterpreta un genere artistico, la pala d’altare, con una sequenza

/ No comments

Emilio Isgrò, Quel che è scritto

[English below] L’opera di Emilio Isgrò conservata al Castello Gamba, Quel che è scritto (1991), appartiene a un ciclo di lavori eseguiti nei primi anni novanta, con i quali Isgrò reinterpreta un genere artistico, la pala d’altare, con una sequenza

/ No comments

SANGUINE. LUC TUYMANS ON BAROQUE Fondazione Prada, Milano

La Fondazione Prada di Milano è una realtà museale-espositiva-culturale-fashion ricercata e di ricerca, che incastona mostre tra il bar griffato dal regista Wes Anderson, il Cinema d’essai e le opere della collezione, scalate nella Torre progettata da Rem Koolhaas. Sarebbe

/ No comments

SANGUINE. LUC TUYMANS ON BAROQUE Fondazione Prada, Milano

La Fondazione Prada di Milano è una realtà museale-espositiva-culturale-fashion ricercata e di ricerca, che incastona mostre tra il bar griffato dal regista Wes Anderson, il Cinema d’essai e le opere della collezione, scalate nella Torre progettata da Rem Koolhaas. Sarebbe

/ No comments

Invito a saccheggiare la biblioteca di Casa Testori

Il vicedirettore Marco Enrico Giacomelli mi ha intervistato per Artribune: la Biblioteca di Giovanni Testori, la mostra di Alex Urso che ho curato, ma soprattutto l’occasione per fare il punto su Casa Testori e questi anni di direzione.. L’intervista su Artribune…

/ No comments

Invito a saccheggiare la biblioteca di Casa Testori

Il vicedirettore Marco Enrico Giacomelli mi ha intervistato per Artribune: la Biblioteca di Giovanni Testori, la mostra di Alex Urso che ho curato, ma soprattutto l’occasione per fare il punto su Casa Testori e questi anni di direzione.. L’intervista su Artribune…

/ No comments

Balthus alla Beyeler di Basilea

“Sto preparando una nuova tela. Una tela piuttosto feroce. È una scena erotica, ma che beninteso non ha nulla di divertente: non è una di quelle piccole infamie che ci si mostra clandestinamente dandosi colpetti di gomito. No, io voglio

/ No comments

Balthus alla Beyeler di Basilea

“Sto preparando una nuova tela. Una tela piuttosto feroce. È una scena erotica, ma che beninteso non ha nulla di divertente: non è una di quelle piccole infamie che ci si mostra clandestinamente dandosi colpetti di gomito. No, io voglio

/ No comments


Bacon-Giacometti a Basilea

La leggera e tenace lama di porfido rosso della Patagonia, sapientemente arenata nel verde dei giardini e dei campi spianati lungo il retro vetrato – sede progettata da Renzo Piano in simbiosi con il fondatore – accoglie fino al 2

/ No comments

Bacon-Giacometti a Basilea

La leggera e tenace lama di porfido rosso della Patagonia, sapientemente arenata nel verde dei giardini e dei campi spianati lungo il retro vetrato – sede progettata da Renzo Piano in simbiosi con il fondatore – accoglie fino al 2

/ No comments

Abscondita. Segreti svelati delle opere d’arte

La mostra Abscondita, in corso alla Galleria Civica del Museo di Bassano del Grappa, parte dall’intento, semplice ma inusitato, di mostrare al proprio pubblico ciò che normalmente non si può vedere in un museo: il retro dei quadri. Alcune decine

/ No comments

Abscondita. Segreti svelati delle opere d’arte

La mostra Abscondita, in corso alla Galleria Civica del Museo di Bassano del Grappa, parte dall’intento, semplice ma inusitato, di mostrare al proprio pubblico ciò che normalmente non si può vedere in un museo: il retro dei quadri. Alcune decine

/ No comments