Novecento

Mario Matasci 2. Un presente da vivere e un futuro da progettare

Quella che vive ora Mario Matasci, arrivato a 83 anni, è una fase nuova della sua vita di gallerista e collezionista. Dopo l’esordio del 1969, l’inaugurazione vera e propria del 1977, la svolta di consapevolezza del 1983 e altri quindici

/ No comments

Mario Matasci 2. Un presente da vivere e un futuro da progettare

Quella che vive ora Mario Matasci, arrivato a 83 anni, è una fase nuova della sua vita di gallerista e collezionista. Dopo l’esordio del 1969, l’inaugurazione vera e propria del 1977, la svolta di consapevolezza del 1983 e altri quindici

/ No comments

Bondo, agosto 1974. Dal Cimitero all’Apocalisse

Quella che va in scena alla Casa Rusca di Locarno ( fino al 18 agosto) è una mostra incandescente. Talmente densa di significati, sovraccarica di input inaspettati e cosparsa di straziante bellezza da far girare la testa.Quella che si dà

/ No comments

Bondo, agosto 1974. Dal Cimitero all’Apocalisse

Quella che va in scena alla Casa Rusca di Locarno ( fino al 18 agosto) è una mostra incandescente. Talmente densa di significati, sovraccarica di input inaspettati e cosparsa di straziante bellezza da far girare la testa.Quella che si dà

/ No comments

Sul ring con Testori. Eroi tra materia e colore

È il 1958, Giovanni Testori dà alle stampe il suo secondo libro: con Il ponte della Ghisolfa ha inizio la collana de “I segreti di Milano”, l’epopea narrativa dello scrittore di Novate Milanese che, con i suoi racconti e drammi,

/ No comments

Sul ring con Testori. Eroi tra materia e colore

È il 1958, Giovanni Testori dà alle stampe il suo secondo libro: con Il ponte della Ghisolfa ha inizio la collana de “I segreti di Milano”, l’epopea narrativa dello scrittore di Novate Milanese che, con i suoi racconti e drammi,

/ No comments

La “Crocifissione bianca” di Chagall illuminata dalla speranza

Non stupisce che l’opera con cui auguriamo al lettore Buona Pasqua, la celebre Crocifissione bianca di Marc Chagall sia il dipinto preferito del nuovo pontefice. Certo si tratta di una scelta alquanto eterodossa, ben lontana dal panapprezzamento cattolico che converge

/ No comments

La “Crocifissione bianca” di Chagall illuminata dalla speranza

Non stupisce che l’opera con cui auguriamo al lettore Buona Pasqua, la celebre Crocifissione bianca di Marc Chagall sia il dipinto preferito del nuovo pontefice. Certo si tratta di una scelta alquanto eterodossa, ben lontana dal panapprezzamento cattolico che converge

/ No comments


Carlo Mattioli: una mostra per il centenario

Il pitttore amico e amato da Giovanni Testori e Roberto Longhi in una mostra a Roma. Bellissimi alcuni suoi ritratti, ma qui una curiosità: sua la grafica della rivista “Paragone”. Da la Bibliografia di Giovanni Testori.

/ No comments

Carlo Mattioli: una mostra per il centenario

Il pitttore amico e amato da Giovanni Testori e Roberto Longhi in una mostra a Roma. Bellissimi alcuni suoi ritratti, ma qui una curiosità: sua la grafica della rivista “Paragone”. Da la Bibliografia di Giovanni Testori.

/ No comments

Onore a Lucian Freud. “Il” pittore del ‘900

Ripensare alla carriera di un artista come Lucian Freud, pittore classe 1922 scomparso l’altro ieri, vuol dire vedersi scorrere davanti agli occhi la vita di uno dei personaggi chiave della pittura del Novecento. In effetti, tutto concorre al mito quando

/ No comments

Onore a Lucian Freud. “Il” pittore del ‘900

Ripensare alla carriera di un artista come Lucian Freud, pittore classe 1922 scomparso l’altro ieri, vuol dire vedersi scorrere davanti agli occhi la vita di uno dei personaggi chiave della pittura del Novecento. In effetti, tutto concorre al mito quando

/ No comments

Testori a Lecco. Tra Manzoni e Morlotti

Catalogo della mostra, Silvana Editoriale, 2010. I capolavori della pittura lombarda nei quali Testori ritrovava i personaggi dei Promessi Sposi: Tanzio da Varallo, Bassetti, Ceresa, Fra’ Galgario e Giacomo Ceruti per dare il volto a Renzo e Lucia, alla Monaca

/ No comments

Testori a Lecco. Tra Manzoni e Morlotti

Catalogo della mostra, Silvana Editoriale, 2010. I capolavori della pittura lombarda nei quali Testori ritrovava i personaggi dei Promessi Sposi: Tanzio da Varallo, Bassetti, Ceresa, Fra’ Galgario e Giacomo Ceruti per dare il volto a Renzo e Lucia, alla Monaca

/ No comments

Giacometti a Basilea

“Sappiamo che Giacometti è un artista difficile da capire poiché è difficile capire la purezza attraverso l’impurità, capire il vuoto simile a quello del misticismo attraverso il pieno della materia nella scultura, capire il suo amore per l’Essere attraverso quella

/ No comments

Giacometti a Basilea

“Sappiamo che Giacometti è un artista difficile da capire poiché è difficile capire la purezza attraverso l’impurità, capire il vuoto simile a quello del misticismo attraverso il pieno della materia nella scultura, capire il suo amore per l’Essere attraverso quella

/ No comments


Diario londinese 4. Mark Rothko

di Francesco Gesti. Nel 1958 New York assiste all’inaugurazione del Seagram Building progettato dall’architetto tedesco Ludwig Mies van der Rohe: un grattacielo in bronzo e vetro scuro che contrasta col chiarore diurno e che, di notte, si tinge di un’illuminazione

/ No comments

Diario londinese 4. Mark Rothko

di Francesco Gesti. Nel 1958 New York assiste all’inaugurazione del Seagram Building progettato dall’architetto tedesco Ludwig Mies van der Rohe: un grattacielo in bronzo e vetro scuro che contrasta col chiarore diurno e che, di notte, si tinge di un’illuminazione

/ No comments

Furto di Cézanne, Van Gogh, Degas e Monet

Zurigo è una città alla quale ci si affeziona. E a dirlo è un italiano. Non saprei bene spiegare perché, malgrado mi sia interrogato più volte sull’argomento. Certo è la cosa più distante dall’Italia che si riesca ad immaginare e,

/ No comments

Furto di Cézanne, Van Gogh, Degas e Monet

Zurigo è una città alla quale ci si affeziona. E a dirlo è un italiano. Non saprei bene spiegare perché, malgrado mi sia interrogato più volte sull’argomento. Certo è la cosa più distante dall’Italia che si riesca ad immaginare e,

/ No comments